Palazzo della Gran Guardia - Verona

Palazzo della Gran Guardia Verona

Sul lato sud di Piazza Bra, a sinistra dei “portoni” si erge l’imponente edificio tardo rinascimentale, noto come Palazzo della Gran Guardia, oggi considerato eccezionale monumento della città di Verona.

Con una lunghezza di oltre 86 metri, il Palazzo è costituito di due piani e un attico di elevato valore architettonico, in raffinato stile classicheggiante.

Voluta nel ‘600, la Gran Guardia è stata concepita come edificio d’armi comprensiva di un vasto porticato a tredici arcate, utilizzato per passare in rassegna le milizie veronesi nei giorni di pioggia. Il Palazzo, sovrastato da un piano nobile con quindici vetrate, fu iniziato nel 1610 su progetto dell’architetto Domenico Curtoni – nipote e allievo di Michele Sanmicheli – per essere poi completato (dopo anni di sospensione dei lavori per mancanza di fondi) nel 1853 sotto la direzione di Giuseppe Barbieri, architetto neoclassico, che progettò l’attuale edificio municipale a lui stesso dedicato.

Oggi, i saloni della Gran Guardia vengono utilizzati per ospitare mostre e congressi, anche in occasione delle numerose fiere, per le quali Verona è conosciuta e rinomata.